storia alternativa

I Vichinghi e la forma fisica

I vichinghi erano noti per essere guerrieri alti e prestanti. In effetti, essendo nordici, erano più alti e robusti degli abitanti delle zone del mediterraneo, ma non erano molto diversi dagli anglosassoni.
Si trattava comunque di una civiltà fondata principalmente sulla guerra e sul saccheggio, in un tempo in cui non esistevano le armi da fuoco e quindi una prestanza fisica maggiore del nemico significava una possibilià in più di vittoria. Guardiamo poi i loro dei, rudi, muscolosi, e il fatto che nella porzione più ambita del regno dei morti possa entrare solo chi è caduto eroicamente in battaglia, e non è difficile pensare che i vichinghi coltivassero con attenzione i loro fisici, impressione rafforzata anche dalla notevole varietà nelle pietanze che cucinavano (fonte).


ucronia

In questo racconto abbiamo deciso quindi di esasperare questa ricerca della prestanza fisica da parte dei vichinghi, facendo però in modo che non potessero comunque competere con la cibernetica romana. Ecco quindi guerrieri che si sottopongono a duri allenamenti, hanno un'attenzione maniacale per l'alimentazione e usano addirittura qualcosa di simile al doping.


vichinghi

Quando un popolo intero vive in mezzo al mare potendo contare solo su una scorreria ogni tanto e pochi commerci, diventa importante non sprecare niente.
Il livello più basso delle immense knarr è dedicato alla pesca e alla raccolta del plancton, che galleggia in superficie. Esistono paratie sotto la linea di galleggiamento che si aprono per far entrare l'acqua e tutto ciò che trasporta. L'acqua viene poi filtrata e desalinizzata o espulsa, e ciò che rimane finisce non solo nelle cucine, ma anche nei laboratori dove si producono i materiali e addirittura nel motore.
Non c'è spazio a bordo per le mangiate luculliane e le feste a base di carne di montone: i pasti vengono serviti in mense comuni, organizzate e altamente tecnologiche. All'ingresso ogni commensale sputa in un analizzatore che fa un rapido esame. In base ai risultati e alla scheda medica personale del vichingo gli viene mixato un pasto che contiene la quantità esatta di vitamine, proteine e quant'altro gli serve. Purtroppo, il piatto ha l'aspetto e la consistenza di una zuppa e un sapore che può andare dal detersivo al polistirolo.
In aggiunta all'alimentazione, una volta al mese ogni vichingo, sia uomini che donne e già dalla tenera età, si reca dal medico di bordo per una visita più completa, in seguito alla quale il medico gli inietta sostanze in grado di aumentare ancora le sue prestazioni. Sostanze analoghe al doping, ma dalle quali, grazie alla pratica, sono stati eliminati tutti gli effetti collaterali.


Per acquistare Montagne spinte dal vento cliccate qui